Quella della mastoplastica additiva è ormai una pratica comune fra le donne del mondo occidentale. Aumentare il proprio seno è considerato spesso sinonimo di maggiore femminilità e viene effettuato per sentirsi maggiormente a proprio agio nel proprio corpo. Essendo però un’operazione che può comportare delle complicazioni nonostante la sua diffusione, è sempre bene informarsi in modo esaustivo sui servizi offerti da tutti i centri di medicina estetica della città in cui si vive.

Procedimento per la mastoplastica additiva

La mastoplastica additiva in genere viene fatta per risolvere queste problematiche: scarso sviluppo del seno, diminuzione del seno dopo gravidanza e allattamento o seni non simmetrici o di diverse dimensioni. La mastoplastica additiva può essere fatta solo dopo il compimento della maggiore età e a condizione che il seno sia completamente sviluppato.

La prima fase per la mastoplastica additiva a Roma è una prima visita con il dottore che vi opererà per decidere come procedere, quali sono i risultati che volete e quelli che realisticamente otterrete, eventuali allergie a cure o farmaci. Si procede poi con la visita al seno per determinarne la conformazione tenendo conto della problematica che si andrà a risolvere. L’operazione dura circa un’ora e dopo l’intervento la zona interessata necessita di un drenaggio che sarà tolto dopo ventiquattro ore. Nei seguenti 2-3 giorni occorre fare molta attenzione al seno, facendolo medicare e portando reggiseni contenitivi della nuova taglia.

 

La mastoplastica a Roma

Roma è una città che offre una vasta scelta di centri, servizi e informazioni utili riguardo la mastoplastica additiva. Il prezzo per una mastoplastica a Roma si aggira intorno ai 3500€, partendo da un minimo di 3000€ fino a picchi di 5000€. Diffidate di chi vi offre un tale servizio per cifre molto inferiori perché potreste rischiare molto: ricordate che oltre al vostro aspetto qui si tratta anche della vostra salute. Si possono trovare tutta una serie di soluzioni che più si adattano alle vostre esigenze: cliniche private, dottori con anni di esperienza, fino a centri specializzati. Per trovare quello che fa più al caso vostro, potreste fare delle ricerche incrociate.

Intervento di Mastoplastica Additiva a Roma

Ad esempio leggete delle recensioni su internet da donne che hanno deciso di condividere la loro esperienza sul web, chiedete a persone di cui vi fidate o che comunque conoscete e soprattutto controllate i curricula e le esperienze dei dottori e dei centri che state tenendo d’occhio per potervi fare un’idea. Dal momento che ogni dottore e centro sarà specializzato in qualcosa in particolare, come una tecnica precisa di operazione o di finish estetico, informatevi anche su questo a seconda del risultato che volete ottenere. Ad esempio, ci sono dei centri e dei professionisti che utilizzano la tecnica dell’impianto del grasso cutaneo al posto delle protesi in silicone, che dà un risultato più naturale; oppure se sapete che alcune vostre conoscenti hanno avuto un’esperienza positiva riguardo la cicatrizzazione dei tessuti e vi interessa particolarmente ridurre al minimo la cicatrice, potreste ottenere da loro delle preziose informazioni.

Dopo la mastoplastica: cosa aspettarsi e cosa no

È normale sentire del dolore al seno dopo l’intervento; in genere dura circa una settimana e si possono assumere degli antidolorifici per contrastarlo, ma per tornare a svolgere attività fisica dovrete aspettare circa 2 o 3 settimane. Riguardo la cicatrizzazione dei tessuti, c’è da dire che spesso non dipende direttamente da chi opera e richiude i tessuti, ma dalla pelle stessa, anche una semplice infiammazione passeggera può modificarne il recupero. È molto difficile invece avere degli ematomi perché nelle ventiquattro ore dopo l’operazione un sistema di drenaggio farà sì che il sangue non si coaguli in quantità eccessive; anche le infiammazioni sono ormai rarissime grazie alle terapie antibiotiche che cominciano già in sala operatoria.


Accedi al tuo account

 
×
Hai dimenticato la tua Password?
×

Salite